Le statistiche del Fantacalcio: da dove prenderli?

Fantacalcio: uno sport ormai storico

Lo sport più bello dopo il calcio è ormai così famoso in Italia, che ogni anno vengono impiegati strumenti e statistiche differenti per trionfarci.

Si tratta di un vero e proprio sport, che permette di sentirsi al comando di una squadra senza averne gli svantaggi. Nato negli anni ’90 grazie agli sforzi di un italiano, Riccardo Albini, che generò l’idea dopo aver visto il regolamento del Fantasy Baseball (versione statunitense).

In seguito il regolamento e le giocate del Fantacalcio hanno subito una rapida evoluzione, fino a giungere alla versione contemporanea. Per l’onor del vero, si può subito affermare che anche il regolamento attuale è spesso soggetto a varie modifiche.

Le persone che giocano al Fantacalcio apportano, spesso e volentieri, diverse modifiche personali al gioco.

Così, per esempio, è possibile che non vengano considerati bonus/malus aggiunti ai voti di base dei giocatori, in quanto si pensa che tali “dettagli aggiuntivi” siano già inclusi nel voto di base. Oggigiorno il Fantacalcio viene praticato anche in altri Stati, come il Regno Unito, la Francia, la Germania, la Spagna e la Svizzera.

Statistiche fanta e la loro importanza

Al momento dell’asta, quando i gestori delle squadre scelgono, una particolare importanza assumono le statistiche fanta. Si tratta, semplicemente, di un riepilogo riassuntivo, giocatore per giocatore, degli assist, gol, passaggi e altre caratteristiche.

Perché tali statistiche permettano di effettuare le aste migliori, bisogna consultare solo le fonti veritiere. Al momento di scelta dei giocatori per la squadra bisogna calibrare bene i fantasoldi che ogni giocatore possiede, per far sì che il team sia quanto più equilibrato.

Durante l’asta iniziale del gioco le quantità di fantasoldi da spendere devono relazionarsi alle statistiche dei giocatori. Il regolamento non prevede che via sia una sola fonte per vedere le statistiche fanta.

I diversi giocatori possono consultare statistiche diverse. Non vi è alcun limite in questo caso. Ai fini della scelta, e per non spendere il fantasy denaro a vuoto, è meglio consultare solo le fonti più affidabili. Altrimenti si rischia di comprare dei giocatori scarsi pagandoli fin troppo.

Dove vedere le statistiche fanta?

Le fonti più utilizzate dalla maggior parte dei giocatori sono la Gazzetta dello Sport e Sky Sport. Nel corso del tempo questo giornale si è guadagnato una vera e propria fama di giornale che riporta dati veritieri. Non solo.

La Gazzetta dello Sport è ormai legata al gioco del Fantacalcio italiano, in quanto ne riporta le statistiche, i voti, ogni tanto pubblica le regole del Fantacalcio e contribuisce ad aumentare la popolarità di questo gioco. Sul sito della Gazzetta è sempre possibile trovare le statistiche dei giocatori relative alla stagione in corso o a quella precedente.

In alternativa alla Gazzetta, e per verificare che le statistiche fanta siano veritiere, si possono usare anche altre fonti, ma non prima di averne verificata la veridicità. Sebbene utilizzando la Gazzetta si possa avere accesso a tutte le statistiche fanta utili ai fini della scelta dei giocatori, è possibile considerare anche altri fattori.

Per esempio, se in una squadra c’è stato il cambio dell’allenatore, è possibile che questa in futuro giochi con un modulo diverse, il che influenzerà il modo di giocare del singolo giocatore. Il tutto è possibile grazie anche al sito Sky Sport che risulta essere un importante supporto per la gestione della propria squadra nel gioco.