Frutta di stagione: le migliori da mangiare costantemente

Oggi è così facile trasportare alimenti a lunga distanza che diamo per scontato che possiamo mangiarli freschi. Eppure molti di noi non hanno idea di quanto in realtà la frutta di stagione faccia bene mangiandola costantemente.

Appena 100 anni fa, la maggior parte delle persone conosceva il momento migliore per raccogliere la frutta cresciuta nei loro poderi agricoli. Oggi il moderno stile di vita ha fatto perdere il contatto con queste idee di base, per cui sono tanti gli alimenti (frutta compresa) che si consumano poco e non di stagione come ad esempio surgelati o industrialmente manipolati.

Le arance per l’alto contenuto di vitamine

Le arance sono i classici agrumi a basso contenuto calorico e altamente nutrienti soprattutto per l’alto contenuto di vitamine. Come parte di una dieta sana e varia, le arance mangiate costantemente contribuiscono a rafforzare la pelle e a ridurre il rischio di incorrere in alcune malattie. Questi agrumi sono molto popolari per la loro dolcezza naturale e i diversi tipi disponibili come ad esempio le arance rosse, si prestano anche per delle deliziose premute. Una persona può consumarle infatti in succhi e marmellate, mangiarle intere o usare la buccia per aggiungere un sapore agro a torte e dessert. Questo famoso agrume come accennato in precedenza, è particolarmente noto per il suo alto contenuto di vitamina C, ma anche per una serie di antiossidanti che si rivelano particolarmente adatti per ridurre l’infiammazione e contrastare tante altre malattie.

Le mele per un eccellente apporto nutritivo

Le mele contengono antiossidanti, vitamine, fibre alimentari e soprattutto una vasta gamma di principi nutritivi che possono aiutare a prevenire diversi problemi di salute. Questi frutti sono disponibili in una vasta gamma di forme, colori e sapori e se mangiati costantemente forniscono una serie di sostanze che aiutano a ridurre il rischio di cancro, obesità, malattie cardiache, diabete e molte altre patologie. Le mele sono tra l’altro ricche di fibre, vitamine, minerali e contengono una serie di antiossidanti ideali per neutralizzare i radicali liberi che possono accumularsi a seguito di processi naturali e ambientali, tali da causare stress ossidativo con conseguenti danni alle cellule. A margine va altresì aggiunto che tra i suddetti ossidanti quelli particolarmente importanti sono la quercetina e la floridzina giusto per citarne alcuni.

Le pere per l’alto contenuto di fibre

Una pera è un frutto dolce ricco di antiossidanti essenziali, composti vegetali e fibre alimentari. Questo frutto se mangiato singolarmente e una certa costanza, fornisce 100 calorie senza grassi e colesterolo. Come parte di una dieta equilibrata e nutriente, il consumo di pere può tra l’altro favorire la perdita di peso e ridurre il rischio di cancro, diabete e malattie cardiache. Il consumo di questo tipo di frutta può inoltre ridurre il rischio di diverse condizioni di salute poiché fornisce una quantità significativa di fibre e altri nutrienti essenziali tra cui il potassio ideale per ridurre crampi a gambe e polpacci.